Una disamina, sommaria, che “illumina”:

Vorrei rammentare, se non ad altri a me stesso, che ormai da anni è prassi consolidata che insigni “governatori” ci amano!
Facciamo una breve cronistoria degli accadimenti.Partiamo da Cuffaro, “SICILIA”in poi, passando , per Scopelliti “Calabria”, salendo lungo la penisola, ci imbattiamo con la “Basilicata” il caso Pittella, poi la Puglia “Fitto”, ed ancora il Molise, L’Abruzzo, per portarci al caso recente dell ‘Umbria.

Per poi giungere ai governatori dell’infallibile nord, (si quelli che sanno governare ) e sono assurti a modello per tutti, il caso Piemonte Cota, la Lombardia di Formigoni, il Veneto di Galan, certamente ne dimentico qualcuno.

Bene sappiate che tutti o quasi, i governatori delle regioni, chiudono la loro carriera politica in carcere, o comunque con condanne penali pesantissime.

Or dunque ci chiediamo ,perchè, saranno forse i giudici intolleranti, o forse più semplicemente il ladrocinio di costoro , determina che l’Italia vada a ramengo!

La risposta è esplicita, pensiamoci e quindi torniamo a partecipare fattivamente , grazie, questa la mia esortazione, sveglia!

Con stima ed ossequioso rispetto al Popolo Italiano. Cordialità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *