Una batosta, per gli artigiani e le partite iva!

Vediamo di cosa trattasi, il decreto crescita , all’articolo 10 , tratta di eco-bonus e sisma- bonus, bene proviamo a capirne di più.
Sostanzialmente , se il cittadino si rifà gli infissi, o magari ripristina il tetto della sua casa, ha diritto al bonus, cioè ad uno sconto, ipotizziamo il 50%, come esempio pratico.
Commissiona i lavori ad un azienda, prezzo convenuto 10.000,00 euro, oltre iva, bene si da corso ai lavori, li si realizza a regola d’arte, ed è a questo punto che il committente richiede che il bonus venga detratto già in fattura, cedendo il credito d’imposta alla ditta esecutrice, la quale a fronte dell’importo convenuto verrà ad incassare esattamente la metà, in quanto il resto del montante economico lo acquisirà come “credito d’imposta”.
Comprendiamo bene che le aziende , non avranno più liquidità, e quindi saranno costrette o a non eseguire la commessa o a finanziare di tasca propria, il bonus che il governo ha messo in campo , disastrando di fatto gli artigiani, insomma tutte quelle partite iva , che non incassando l’intero importo si troveranno in crisi di liquidità, con tutto ciò che ne consegue, in termini di gestione di cassa e relativi rapporti commerciali con i fornitori.
Dunque il bonus fiscale è scaricato interamente sulle aziende, che si vedranno seriamente penalizzate.
Questa è una eredità lasciataci dal primo-governo Conte, che ha visto la Lega e Salvini raccontare che agiva nell’interesse delle piccole imprese artigiane, se si lavora con i piedi i risultati sono quelli descritti, il Popolo delle Partite Iva, si ritrova deluso e beffato da cialtroni, che raccontavano di adoperarsi per tutelarne l’interesse e rilanciare il lavoro.
Come abbiamo visto, gli effetti prodotti, sono l’esatto contrario, se ne sono accorti le imprese aderenti a Confartigianato Piemonte, che hanno denunciato i rischi per gli operatori di settore! Ed è solo l’inizio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *